Il 18 maggio 2020 è l'anniversario della nascita di San Giovanni Paolo ii°, il Papa che amava la musica dei giovani;
Il 18 maggio  2020 l'Italia prova a ripartire;
Il 18 maggio 2020  il nostro Festival, Radiofonia d'Autore, vorrà iniziare ad offrire il proprio contributo al Paese con l'unica arma che non uccide: la capacità creativa dei tantissimi artisti che dedicano la loro vita alla musica, alle canzoni. 

La riscoperta del Linguaggio dei Territori integra la composizione in lingua Italiana e queste opere della creatività che nascono  dalla sensibilità di ogni artista, potranno essere godute per la prima volta dal 1954, in cui si celebrò l'ultima Edizione radiofonica del Festival di Sanremo (dal 1951 arrivò la Televisione in bianco e nero), senza l'ausilio delle immagini.

Radiofonia d'Autore vuole essere una riscoperta delle melodie e della parola in ogni declinazione artistica senza distogliere l'ascoltatore con immagini che, inevitabilmente, spesso contagiano più della stessa canzone.

Possiamo chiudere gli occhi, possiamo passeggiare nella natura o nelle strade di una città, cuffiette alle orecchie e sentire,  apprezzare  la musica Inedita che Artisti Italiani,  ma non solo, vorranno proporre e poi, il 30, 31 ottobre e 1 novembre, 2020 una grande finale dal vivo per i migliori 24.

Una proposta  per artisti della nuova leva ma anche già in carriera se vorranno partecipare.
Buona musica.