float:left; 

Gianandrea Fasan nasce musicalmente come cantautore nel 1977.

Radiofonico per amore prima e professione poi, ha sempre amato la produzione attiva e diretta del suono e quindi mai abbandonato le performance dal vivo. E' stato fra i primi in Italia a introdurre la fisarmonica nel pop, fondando prima i Revolution con cui vince Veneto Rock e confluendo poi nei Tacabanda nei primi anni 90, band che si apre alle nuove tensioni musicali provenienti dall'est europa fondendole al sound mediterraneo.Prodotti da Il Manifesto, la band ottiene notevoli successi in Europa, soprattutto Paesi dell'Est e Slovenia, dove raggiunge il sesto posto nella classifica degli album venduti. Inizia quindi a collaborare con diversi artisti minori e in particolare con la Island Records in fase di pre-produzione per gruppi e artisti italiani.

Nel 2008 l'incontro artistico con il il poeta Salvatore Cacace, che seguirà a più riprese nei suo reading italiani e originerà la fondazione di MOLOTOV DAL CIELO, band tuttora attiva dalla quale si allontana a fine 2014 per dar vita assieme a Virginio Bellingardo (attuale batterista della Eccher band di Massimo Bubola) e Stefano Coccato (basso elettrico) a un progetto di ricerca minimale che prende il nome di ANIMASTRANA. 

Parole e suoni ridotti all'essenza, armonie che sono spunti tanto quanto le immagini del testo, l'esigenza del suono posto per quello che è, senza filtri, tecnologie e, soprattutto, diretto.

 

“REBORN”

Gianadrea Fasan

 

Ci sono le penne, le scrivanie , le bollette, le targhe alterne

Ci son gli orari sballati, i fastidi puntuali

Ci  sono i traffici, lavori e narcotraffici che comunque stressano

Ci sono meno io, ci sono meno io, ci sono meno io!

Ci son le donne da saltare come corde che tornano

Ci sono meno io e resta solo l’immaginazione

Accanto a un dirigibile che traina un sommergibile si fotta la forza di gravità

La  gravità degli abbandoni, gravità dei silenzi,

gravità dei “non mi ami” , Biancaneve e tutti i Sette Nani!

Senza legami esco da qui, fuoriesco dall’utero

Con lo scudo alla luce, occhi chiusi

Ascolta il brano:

Autore 2016

Pino Daniele

© MusicaControcorrente.it Largo Gen. Gonzaga del Vodice, 4 - 00195 Roma - Tutti i diritti sono riservati.
DMC Firewall is a Joomla Security extension!