Lele Ravera nasce a Genova il 17 febbraio 1981. Frequenta in una scuola privata di Genova il corso per batteria e successivamente il Conservatorio Niccolò Paganini di Genova.

La LRB Liberdade nasce ufficialmente nel settembre 2007 da una sua idea, inizialmente come assetto acustico (tre chitarre) e poi andando progressivamente nel tempo ad ampliare la sua line-up. 

La LRB è nota per i vari tributi a Fabrizio De Andrè con partecipazioni importanti dove il gruppo si è positivamente distinto per esecuzioni di livello. Ci fa piacere ricordare in particolare il tributo ufficiale del gruppo "AMICO FRAGILE" (che ha riscosso molto successo e continua a riscuoterne) e le partecipazioni annuali alla manifestazione dedicata al cantautore genovese, organizzata dalla città di Castellanza (Va) e l'Orchestrina del Suonatore Jones, "...MILLE ANNI AL MONDO E MILLE ANCORA..." dove ogni anno si ha il piacere di condividere il palco con musicisti e gruppi di importanza nazionale nel nome di Fabrizio De Andrè. 
Ci fa piacere ricordare che la band è inserita ufficialmente nelle tribute band a De Andrè dalla stessa fondazione presieduta da Dori Ghezzi. 
Parallelamente all’attività tributistica, in questi anni la LRB, oltre ad aver suonato in Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta, ha iniziato a lavorare ai pezzi del cantautore Lele Ravera riuscendo inizialmente nel 2011 ad autoprodursi una demo con 4 brani dal titolo IMMAGINI, che è stata recensita positivamente da radio e addetti al settore, e ad uscire con il cd ufficiale di IMMAGINI nell'anno successivo. Nel cd si possono trovare vari stili e tutte le influenze che in particolar modo hanno formato il cantautore Lele Ravera. 
I testi sanno essere dolci in canzoni come PER UN ISTANTE, GENOVA e PANE E TERRA, ironici come la ballata IN RICCHEZZA IN POVERTA’, e graffianti e a sfondo sociale (quasi a riprendere quella strada che Fabrizio De Andrè ha definito "Ostinata e Contraria") come ZONA ROSSA (dedicata a Carlo Giuliani e ai fatti del G8), SOLE A KABUL, VIA IPPODROMO (dedicata alla triste vicenda di Federico Aldrovandi) e IL VENTO, dove in questo caso Lele Ravera ha musicato una poesia del poeta Franco Matacotta presente nella sua opera famosa “Fisarmonica Rossa”. 
IMMAGINI non è un disco politico ma come ama definirlo Lele Ravera è un disco socialmente utile perché fa sognare, divertire e allo stesso tempo ricordare. 
Nel 2013 il nome del gruppo è stato affiancato dalla parola "Liberdade" (in portoghese LIBERTA') perché sembrava bello racchiudere con una parola sola tutto il senso delle canzoni e la filosofia di pensiero della LRB. 
Sempre nel 2013 La LRB Liberdade ha dato vita al nuovo spettacolo "Immagini con Fabrizio De Andrè" che è stato ideato dal gruppo ed è a tutt’oggi portato in giro con buon successo. Lo spettacolo è unico e definito interessante perchè miscela brani di De Andrè con tutte le canzoni del cd IMMAGINI ed altre di composizione di Lele Ravera.

Nel 2014 Lele Ravera ha frequentato il Master “Parole e musica” presso il CPM di Milano.

Nel 2015 con la LRB Liberdade ha registrato l’ultimo inedito dal titolo RIBELLI.

La LRB Liberdade ad oggi è formata da 6 validi musicisti, Lele Ravera compreso, ed è alla ricerca di qualcuno che possa in qualche modo aiutarla a farsi conoscere a più persone possibili. 

 DOMAN

di Emanuele Ravera


Lento ō va pe sta stradda,
pe necescitæ e pe amô.
Sciù e zù tûtto ō giōrno,
ne-o sô da stæ
ne-e fêugge de l’aōtunno.
Dōman n’atro giōrno da camminâ.
Dōman n’atro giōrno pe mangiâ.
Lento ō va pe sta collinn-a
da-e ginestre colorâ;
un quaddro âutenticôu:
Preli de nêutte
a ninna e stelle.
Dōman n’atro giōrno da camminâ.
Dōman n’atro giōrno pe mangiâ.
Cōmme ō fa a nō sentî a fadiga.
Passi nobili e prïe ûmide.
Chi ō sente passâ,
ō prega ō çê de fâlo tōrnâ.
Dōman n’atro giōrno da camminâ.
Dōman n’atro giōrno pe mangiâ.
A seja a se pösa in sce oive
e parlan a-ō vento de mâ.

TRADUZIONE IN ITALIANO:
Lento va per questa strada,
per necessità e per amore.
Su e giù tutto il giorno,
nel sole d'estate
e foglie d'autunno.
Domani un altro giorno da camminare.
Domani un altro giorno per mangiare.
Lento va per questa collina
dalle ginestre colorate;
un quadro autenticato:
Preli di notte
culla le stelle.
Domani un altro giorno da camminare.
Domani un altro giorno per mangiare.
Come fa a non sentire fatica.
Passi nobili e pietre umide.
Chi lo sente passare,
prega il cielo di farlo tornare.
Domani un altro giorno da camminare.
Domani un altro giorno per mangiare.

La sera si posa sugli ulivi
e parlano al vento di mare.

Ascolta il brano:

Autore 2016

Pino Daniele

© MusicaControcorrente.it Largo Gen. Gonzaga del Vodice, 4 - 00195 Roma - Tutti i diritti sono riservati.
DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd